attualità ATTUALITA'

Un malore la porta via per sempre a soli 13 anni, le cause sono ancora un mistero

un-malore-la-porta-via-per-sempre-a-soli-13-anni,-le-cause-sono-ancora-un-mistero

A Palermo una ragazzina di 13 anni è morta nel giro di poche ore per un malore improvviso, i genitori disperati cercano la verità sulle cause del decesso

Palermo malore
Getty images Emanuele Cremaschi

Un vero mistero gira attorno alla triste sorte di una bambina di Palermo, vittima di un malore ancora da chiarire che l’ha strappata via dall’amore della sua famiglia. La piccola C. E. era in casa lunedì scorso quando nel pomeriggio un malessere improvviso l’ha colpita e ha costretto la sua famiglia a correre in ospedale. La ragazza è arrivata al pronto soccorso dell’ospedale dei bambini G. Cristina di Palermo intorno alle 21 del giorno stesso in stato comatoso dopo essere stata rianimata dai paramedici del 118, ma la situazione non era delle migliori, come riferisce il personale ospedaliero del nosocomio “già in pronto soccorso le condizioni sono apparse subito disperate e vani sono stati i tentativi di rianimazione condotti in Terapia intensiva pediatrica”. La bambina soffriva di epilessia e quando i genitori l’hanno portata in ospedale hanno raccontato di una violenta crisi epilettica, che avrebbero provato a placare somministrandole un farmaco salvavita che la bambina era solita prendere durante gli episodi più gravi. Dopo svariati tentativi di rianimazione il personale medico purtroppo ha dichiarato il decesso celebrale della ragazza, e i genitori seppure travolti dal dolore hanno deciso di pensare al prossimo e donare gli organi della loro bambina per poter salvare la vita di qualcun altro.

L’autopsia, disposta dalla procura di Palermo per comprendere le cause del decesso, è stata svolta dalla dottoressa Elvira Ventura Spagnolo, professoressa presso l’Università di Messina ed esperta in casi particolari come quello di Viviana e Gioele Parisi. Sfortunatamente dall’esame autoptico non è emerso nulla che possa chiarire le cause effettive della morte, ma sono state richieste delle ulteriori analisi tossicologiche e istologiche sul corpo della bambina per comprendere se il malore sia sorto a seguito dell’assunzione di qualche sostanza; per ora nessuna risposta ma grazie al gesto meraviglioso dei suoi genitori, ben quattro bambini potranno continuare a vivere grazie agli organi donati “grazie alla grande sensibilità di questa famiglia” il commento del Centro regionale trapianti, espresso sotto forma di post sulla loro pagina di Facebook.

Leave a Reply