Business

Trattative di libero scambio tra il Regno Unito e gli Emirati Arabi Uniti in via di accordo: parlamentare britannico

trattative-di-libero-scambio-tra-il-regno-unito-e-gli-emirati-arabi-uniti-in-via-di-accordo:-parlamentare-britannico

ABU DHABI, 13 gennaio 2022 (WAM) – I negoziati tra il Regno Unito e gli Emirati Arabi Uniti per firmare un accordo di libero scambio sono in corso e dovrebbero raggiungere una conclusione, a livello governativo, in un “tempo relativamente breve”, ha detto un legislatore britannico all’Agenzia di stampa degli Emirati (WAM).

Liam Fox, un membro del parlamento britannico, che in precedenza ha servito come Segretario di Stato per la Difesa e Segretario di Stato per il commercio internazionale del Regno Unito, ha affermato che i negoziati tra i due paesi sono “abbastanza avanzati” e dovrebbero raggiungere un accordo “entro una distanza di contatto relativa.”

“Gli Emirati Arabi Uniti sono già uno dei maggiori partner commerciali con il Regno Unito. Ma se riusciamo a cercare modi per ridurre eventuali ostacoli al commercio, sia che si tratti di beni o servizi, questo ovviamente è un altro passo verso la liberalizzazione e l’apertura del commercio globale che tutti noi vogliamo vedere”, ha spiegato Fox a margine della sua visita negli Emirati Arabi Uniti, alla guida di una delegazione del Gruppo degli accordi di Abramo del Regno Unito.

Dare un lasso di tempo per quando l’accordo generale potrebbe essere raggiunto è quasi “impossibile da dire”, poiché ha anche un processo parlamentare da affrontare, ha affermato Fox.

“Ottenere un accordo tra i governi è solo una parte di esso. La Gran Bretagna [non ha approvato] la propria legislazione sul commercio per molto tempo, da prima che entrassimo nell’Unione Europea, quindi ci sentiamo a modo nostro attraverso questi processi parlamentari”, ha proseguito.

“La chiave in questo è che c’è la volontà di entrambe le parti di farlo e che molto spesso è il determinante più importante della scala temporale”.

Secondo il Dipartimento del commercio internazionale del Regno Unito, gli Emirati Arabi Uniti sono il 25 partner commerciale del Regno Unito a livello globale, con ₤ 10,7 miliardi di scambi bilaterali nell’anno terminato a marzo 2021.

“Il commercio della Gran Bretagna con l’Europa è tornato ai livelli pre-Brexit intorno a maggio o giugno [2021], ma il commercio con il resto del mondo rimane interrotto perché le catene di approvvigionamento globali sono interrotte. Penso che sarebbe nel 2022 prima di poter valutare come appare il commercio globale”, ha detto Fox.

Il legislatore britannico ha anche invitato gli attori globali a intraprendere un’azione congiunta per rimuovere qualsiasi ostacolo al commercio per far muovere l’economia globale. “Abbiamo francamente bisogno che le grandi economie si aprano per garantire che i paesi in via di sviluppo e le economie più piccole siano in grado di commerciare liberamente con i più grandi mercati del mondo”.

Durante la sua visita negli Emirati Arabi Uniti, insieme ad altri parlamentari britannici, Fox ha affermato che, nonostante la pandemia, le cose sembrano già muoversi abbastanza rapidamente.

La visita mirava a vedere in prima persona l’impatto che gli Accordi di Abraham hanno sul commercio e l’industria, sulla cooperazione religiosa e culturale.

“C’è un enorme sostegno in politica e affari per gli Accordi di Abraham. Sono rimasto particolarmente colpito quando abbiamo firmato un protocollo d’intesa con Sharaka. L’interesse dei giovani è il più rappresentato e per loro questa è l’occasione per guardare avanti e rendersi conto che non si tratta solo di leggere la storia, si tratta di scrivere la storia”, ha spiegato Fox.

Sharaka, che in arabo significa “partenariato”, è un’organizzazione senza scopo di lucro e apartitica fondata da giovani leader di Israele e del Golfo per trasformare in realtà la visione della pace interpersonale e incoraggiare la diplomazia cittadina.

“Gli Accordi di Abraham sono un momento davvero storico. È un modo per aprire una nuova finestra nella regione per vedere i problemi in un contesto diverso. La conclusione è che questo progetto è troppo importante per permettergli di fallire”, ha affermato.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

https://wam.ae/en/dettagli/1395303010795

Leave a Reply