cucina

Siram Veolia con Forno d’Asolo per un progetto di sviluppo sostenibile

siram-veolia-con-forno-d’asolo-per-un-progetto-di-sviluppo-sostenibile

Forno d’Asolo utilizza tecnologie innovative per la produzione e per la distribuzione di prodotti surgelati, che devono essere conservati lungo tutta la filiera a temperature di -18/-22°C. Dallo stabilimento di Maser (Tv), uno dei sette del gruppo, dove sono attive 7 linee produttive, raggiunge tutto il territorio nazionale, attraverso 27 piattaforme distributive, fornendo una gamma di 1.200 prodotti, dolci e salati, a 40mila clienti Horeca.

Alessandro Angelon e Vittorio Carducci Agostini Siram Veolia con Forno d’Asolo Un progetto di sviluppo sostenibile

Alessandro Angelon e Vittorio Carducci Agostini

È proprio a partire dall’analisi dei fabbisogni energetici del sito di Maser che Siram Veolia, azienda di primo piano nella gestione ottimizzata delle risorse ambientali energia, acqua e rifiuti in una logica di economia circolare, ha sviluppato un progetto che prevede l’inserimento di soluzioni sostenibili e all’avanguardia per la produzione e il mantenimento del freddo, con l’installazione di una centrale di trigenerazione che assicurerà la produzione annua di energia elettrica ed energia frigorifera, generata dal recupero termico.

Riduzione dell’impatto ambientale

In particolare, a Maser verrà offerto un servizio integrato che include il finanziamento, la realizzazione e la gestione di un impianto di trigenerazione con produzione di freddo a -5°C, in grado di offrire notevoli vantaggi in termini di risparmio energetico, riduzione dell’impatto ambientale, evitando l’immissione di circa 1.000 t/annue di CO2 e un saving economico annuale stimato tra il 10-15%. Inoltre, Siram Veolia assumerà, attraverso una completa gestione manutentiva e una supervisione locale, anche il monitoraggio da remoto di tutti i flussi energetici, al fine di garantire sicurezza e performance dell’impianto e individuare costantemente ulteriori aree di ottimizzazione, senza alcun rischio tecnologico da parte del cliente. Infatti l’impianto sarà collegato a Hubgrade, il Centro di monitoraggio intelligente Siram Veolia, che unisce le nuove soluzioni IoT per il monitoraggio da remoto, i più moderni algoritmi di data science e le competenze umane di data analyst ed energy manager per garantirne una gestione efficiente e sicura.

Innovazione nel settore food

«La partnership con Forno d’Asolo si inserisce in un percorso di sostenibilità e innovazione energetica che proprio nel settore del food ha un grande potenziale di sviluppo – ha dichiarato Vittorio Carducci Agostini, amministratore delegato di Siram Veolia Industry & Building – Le industrie storiche del Made in Italy possono oggi realizzare quel rinnovamento, dal punto di vista ambientale ed energetico, che non solo nel lungo termine si tradurrà in risparmio economico e gestione virtuosa del business, ma che già oggi può beneficiare delle risorse finanziarie di partner a tutto tondo come Siram Veolia».

«La sostenibilità ambientale è un tema che, come gruppo, abbiamo messo al centro della nostra strategia di sviluppo e le soluzioni energetiche che abbiamo predisposto insieme a Siram – ha puntualizzato Alessandro Angelon, amministratore delegato di Forno d’Asolo – Sono un’importante componente per la nostra strategia di crescita che abbina l’innovazione e la qualità dei nostri prodotti a quella dei nostri processi, per un modello integrato che concili la nostra storia e tradizione con le tecnologie di produzione più avanzate e sostenibili».

Per informazioni: fornodasolo.itwww.siramveolia.it

Leave a Reply