ESTERO

Russia, missile distrugge satellite

russia,-missile-distrugge-satellite

16 novembre 2021 | 16.34

LETTURA: 2 minuti

Usa e Nato condannato il test come “azione sconsiderata”

alternate text

La Russia ha confermato di aver sperimentato, ieri, un sistema d’arma di nuova generazione (un missile anti satellite ad ascesa diretta) con cui è stato distrutto il satellite sovietico non più operativo “Tselina-D” in orbita dal 1982, un test che il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg ha condannato come “azione sconsiderata”.

Le critiche degli Stati Uniti, per cui il test ha messo a rischio le vite dei sette astronauti ospiti della Stazione spaziale internazionale, quattro dei quali americani, sono per la Russia “ipocrite”, come ha dichiarato il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov, citando la loro militarizzazione dello spazio da parte degli Usa, con il loro nuovo Comando spazile.

La Russia – aveva denunciato poche ore prima il Comando spaziale americano – “ha dimostrato indifferenza deliberata per la sicurezza, la stabilità e la sostenibilità a lungo termine per tutti del dominio dello spazio. I detriti generati dall’esplosione continuerannoper decenni a porre una minaccia alle attività nello spazio per anni a venire, mettendo a rischio i satelliti e le missioni spaziali”.

E’ il quarto test di un missile lanciato da terra contro una piattaforma orbitante. Ieri l’equipaggio della stazione spaziale (oltre ai quattro americani, un tedesco e due russi) è stato costretto a rifugiarsi nella capsula per il rientro.

L’esplosione ha messo in orbita bassa più di 1.500 detriti, secondo i dati raccolti dagli Usa e “genererà in futuro centinaia di migliaia di frammenti più piccoli”. “Gli americani sapevano con certezza che i frammenti formati dal test non hanno posto e non porranno alcuna minaccia alle stazioni orbitanti, alle navette e alle attività spaziali”, ha risposto il ministero della Difesa a Mosca.

Stoltenberg oggi ha invece ribadito che il test avrebbe potuto mettere in pericolo gli astronauti e denuncia inoltre lo sviluppo di sistemi d’arma in grado di colpire satelliti cruciali per i sistemi di navigazione e comunicazione civili.

Tag

Vedi anche

Leave a Reply