Global

Morto Raul Rivero, il poeta della rivoluzione cubana diventato anticastrista

morto-raul-rivero,-il-poeta-della-rivoluzione-cubana-diventato-anticastrista

Raul Rivero, il poeta della rivoluzione cubana diventato anticastrista, è morto nelle scorse ore: aveva 75 anni e viveva in Florida.

Raúl Rivero, un giornalista e poeta rivoluzionario cubano che alla fine è rimasto deluso e ha accusato la dittatura comunista di Fidel Castro di soffocare il dissenso, è morto domenica a Kendall, in Florida, un sobborgo di Miami . Aveva 75 anni. Il poeta era emerso come il decano della stampa indipendente di Cuba ed è stato incarcerato per sovversione.

Raul Rivero2 min
(screenshot video)

Era stato curato per anni per l’enfisema ed è morto dopo essere stato portato al pronto soccorso dell’ospedale con complicazioni cardiorespiratorie, ha detto sua moglie, Blanca Reyes. Rivero è stato il principale corrispondente a Mosca per l’agenzia di stampa autorizzata dal governo di Cuba dal 1973 al 1976. Successivamente è stato redattore culturale per le pubblicazioni associate all’Unione degli scrittori e degli artisti di Cuba.

Ti potrebbe interessare –> Silvana, mamma di Nada Cella: una donna alla ricerca di giustizia

La sua poesia e prosa idiosincratica e fervidamente filocastrista – che ha salutato “i sogni di redenzione umana cantati dai vincitori barbuti del 1959” – gli è valsa la reputazione di poeta della rivoluzione. Ma la sua scrittura si avventurò anche fuori dai confini dell’ortodossia comunista e fu accolta nei circoli letterari.

Ti potrebbe interessare –> Nada Cella era single o fidanzata? Il giallo della sua morte lungo 25 anni

La morte di Raul Rivero: addio all’intellettuale cubano della rivoluzione

Raul Rivero min

Il suo giornalismo deviò sensibilmente dalla linea del partito, soprattutto dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel 1989. In una petizione che lui e altri intellettuali cubani hanno lanciato nel 1991, Rivero ha fatto appello al governo affinché concedesse le libertà civili, tenesse elezioni democratiche e rilasciasse i prigionieri politici. Derideva il giornalismo che lui e i suoi colleghi avevano praticato fino a quel momento, all’interno dei rigidi confini imposti dal governo.

Era, ha detto, “finzione su un paese che non esiste”. Furono queste sue scelte che lo fecero passare nel giro di poco tempo da cantore della rivoluzione a “nemico del popolo”. Negli anni ’90 ha fondato l’agenzia di stampa indipendente Cuba Press; iniziò a pubblicare le sue poesie e articoli negli Stati Uniti e in altri paesi. Entro la fine del decennio, la campagna per la libertà di espressione a Cuba di Rivero stava ottenendo un riconoscimento globale. Ma nel contempo, gli spazi per esprimere quelle opinioni all’interno del suo Paese si andavano riducendo.

Raul Rivero1 min

Rivero, accusato nel marzo 2003 di “diffusione di notizie false sull’attuale situazione nel nostro governo, in conformità con le indicazioni ricevute dal governo degli Stati Uniti”, venne arrestato insieme a molti dissidenti politici. Condannato a 20 anni di carcere, venne scarcerato nel novembre 2004 su pressione dell’Unione Europea. Nell’aprile successivo, lui e la sua famiglia andarono in esilio a Madrid.

The post Morto Raul Rivero, il poeta della rivoluzione cubana diventato anticastrista appeared first on Ck12 Giornale.

Leave a Reply