ATTUALITA'

“Mia nonna era di Odessa”, Leonardo DiCaprio dona 10 milioni di dollari all’esercito ucraino

“mia-nonna-era-di-odessa”,-leonardo-dicaprio-dona-10-milioni-di-dollari-all’esercito-ucraino

Dieci milioni di dollari: la cifra più alta che sia stata finora donata all’Ucraina. Opera dell’attore hollywoodiano Leonardo DiCaprio, che ha condannato con forza l’invasione russa del Paese.

A riportare la notizia è l’agenzia di stampa ucraina Ukrinform, che cita la Gsa News: una donazione fatta alle forze armate per sostenere l’esercito, gli armamenti e gli aiuti umanitari.

La donazione di DiCaprio

L’attore premio Oscar è noto per il suo attivismo, essendo da sempre molto sensibile sia alle tematiche ambientali che a quelle sociali, ma avrebbe fatto questa scelta anche per motivi affettivi. La nonna materna di Leonardo DiCaprio, Elena Smirnova– morta nel 2008 a 93 anni- secondo le fonti dell’agenzia era infatti originaria di Odessa, cittadina affacciata sul Mar Nero, uno degli obiettivi delle truppe russe. La donazione dell’interprete di Titanic è arrivata dopo l’appello lanciato dal presidente ucraino Zelensky, che ha chiesto aiuti finanziari oltre che militari: i 10 milioni di dollari sarebbero già stati versati sul conto corrente della Banca Nazionale ucraina.

Leonardo DiCaprio però non è l’unica star che ha deciso di schierarsi accanto all’Ucraina, intervenendo economicamente.

La raccolta fondi di Mila Kunis

Qualche giorno fa l’attrice Mila Kunis, insieme al marito Ashton Kutcher, ha lanciato una raccolta fondi su GoFundMe per aiutare i rifugiati. La Kunis ha infatti ricordato le sue origini ucraine, di cui ‘non potrebbe essere più orgogliosa’: è nata infatti a Chernivtsi, nel 1983, per poi trasferirsi con la famiglia negli Stati Uniti nel 1991.

La coppia ha donato 3 milioni di dollari e sulla piattaforma sono stati finora raccolti oltre 18 milioni di dollari su un obiettivo di 30.

Le altre star in supporto dell’Ucraina

Lo scorso 27 febbraio la coppia Blake Lively e Ryan Reynolds ha lanciato un appello, tramite Instagram, per invitare i loro follower a donare all’Agenzia Onu per i rifugiati, promettendo di raddoppiare ogni donazione fino ad arrivare alla cifra di un milione di dollari.

Mentre la modella Gigi Hadid, di origini palestinesi e olandesi, seguendo l’esempio della collega argentina Mica Argañaraz, ha dichiarato che devolverà i guadagni derivanti dalle sfilate per le collezioni dell’autunno 2022 a chi sta soffrendo a causa della guerra in Ucraina, oltre a continuare a sostenere coloro che vivono la stessa situazione in Palestina. “Alla fine sono gli innocenti a pagare i costi della guerra, non i leader. Giù le mani dall’Ucraina, giù le mani dalla Palestina. Pace Pace Pace” ha scritto su Instagram. 

Contro l’invasione russa del Paese si è mossa anche la regina del pop Madonna, che lo scorso 26 febbraio ha condiviso sul suo profilo Instagram un video di denuncia usando una versione rivisitata del suo brano Sorry, in cui immagini di devastazione e doloro si sovrappongono a quelle di Putin e Hitler, che alla fine diventano una persona sola.

In Italia la cantante Elodie ha annunciato che il ricavato della vendita del suo nuovo singolo Bagno a mezzanotte, in uscita oggi 8 marzo a mezzanotte, sarà destinato “ai progetti di Save the Children in Ucraina e nei paesi confinanti per distribuire cibo, acqua pulita, kit igienici, medicine, coperte per l’inverno e supporto psicologico ed economico a migliaia di bambini e bambine in fuga dalla guerra.”

Anche la fashion blogger e imprenditrice Chiara Ferragni ha chiesto ai propri follower di supportare la Croce Rossa, come ha fatto lei.

L’articolo “Mia nonna era di Odessa”, Leonardo DiCaprio dona 10 milioni di dollari all’esercito ucraino proviene da Il Riformista.

Leave a Reply