Business

Idrogeno verde: promettente opportunità per il carburante del futuro ad Abu Dhabi

idrogeno-verde:-promettente-opportunita-per-il-carburante-del-futuro-ad-abu-dhabi

ABU DHABI, 11 novembre 2021 (WAM) – Gli Emirati Arabi Uniti si sono impegnati nella decarbonizzazione attraverso una chiara strategia di riduzione delle emissioni di carbonio. È stato il primo paese della regione a firmare l’accordo sul clima di Parigi e, più recentemente, la prima nazione del Medio Oriente a impegnarsi per il net-zero entro il 2050.

Mentre il mondo si muove verso un futuro a basse emissioni di carbonio, qui negli Emirati Arabi Uniti, le entità locali stanno attivamente perseguendo le opportunità presentate dagli obiettivi climatici. Con la sua abbondanza di sole, catene di approvvigionamento consolidate, aziende finanziariamente solide con un mandato per investire, sostenute da un ambiente normativo favorevole, Abu Dhabi è focalizzato sul futuro con una fiorente industria dell’idrogeno verde saldamente nei suoi siti.

L’idrogeno verde è una di queste opportunità emergenti. Secondo la società di intelligence di mercato con sede negli Stati Uniti, Ricerche di mercato alleate, la dimensione del mercato dell’idrogeno verde è stata valutata a 300 milioni di dollari nel 2020. Si prevede che tale cifra crescerà a un tasso di crescita annuale composto di quasi il 55 percento dal 2021 al 2028.

La Compagnia nazionale dell’energia di Abu Dhabi, nota come TAQA, oltre ad altre società di servizi pubblici, si sta ritagliando un posto nella storia dell’idrogeno verde di Abu Dhabi. La società ha diritti esclusivi su tutti i progetti energetici e idrici nell’Emirato nel prossimo decennio e ha delineato il proprio impegno per la decarbonizzazione e la crescita sostenibile nella sua strategia 2030.

“La domanda globale di idrogeno verde continuerà a crescere ed è un’altra opportunità per TAQA e non stiamo fermi”, ha affermato Jasim Husain Thabet, amministratore delegato e amministratore delegato del gruppo TAQA.

Ad oggi, TAQA ha annunciato due Memorandum d’intesa (MoU) con le principali entità di Abu Dhabi. Il primo con Abu Dhabi Ports a sviluppare un progetto di esportazione di idrogeno verde su ammoniaca su scala industriale nell’emirato. Il secondo con Emirates Steel, è per lo sviluppo di un impianto di cogenerazione a idrogeno verde da 160 MW per consentire la prima produzione di acciaio verde della regione.

Questi progetti stanno posizionando Abu Dhabi come centro per l’esportazione di idrogeno e il trasporto di ammoniaca verde e acciaio verde ai mercati internazionali, creando anche un prodotto a livello locale che può ottenere prezzi più interessanti per gli acquirenti che cercano soluzioni sostenibili. Queste esportazioni supportano anche gli sforzi di decarbonizzazione dell’industria e dei mercati al di fuori degli Emirati Arabi Uniti.

TAQA è ben posizionato con due dei più importanti componenti infrastrutturali per l’idrogeno verde: di livello mondiale in termini di scala e costi per l’energia solare e gli impianti di desalinizzazione. Attualmente dispone di 1,2 GW di energia solare in funzione con l’impianto di Noor Abu Dhabi e altri 2 GW in costruzione ad Al Dhafra. Inoltre, l’impianto di desalinizzazione ad osmosi inversa di Taweelah, che dovrebbe entrare in funzione nel 2022, produrrà 200 MIGD di capacità idrica utilizzando una tecnologia altamente efficiente.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302991596

Leave a Reply