ATTUALITA'

Guerra Ucraina – Russia: Zelensky rimuove due generali “traditori”, Mosca denuncia attacco a depositi petrolio

guerra-ucraina-–-russia:-zelensky-rimuove-due-generali-“traditori”,-mosca-denuncia-attacco-a-depositi-petrolio

Non c’è tregua nel conflitto in Ucraina giunto al 37esimo giorno. L’annunciato ripiegamento russo da Kiev sembra una pausa necessaria a riorganizzare le truppe. Mosca ha annunciato un nuovo corridoio umanitario per evacuare i civili da Mariupol, ha accusato le forze armate ucraine e i battaglioni nazionalisti hanno bombardato la rotta del corridoio umanitario verso Zaporozhye.

Kiev ha denunciato anche la confisca di 14 tonnellate aiuti umanitari. Attesa in Ucraina la presidente dell’Europarlamento Roberta Metsola. Previsti nuovi negoziati online. Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan insiste per un incontro Putin-Zelensky. Mosca: “Sanzioni Ue irresponsabili, non resteranno senza risposta”.

Intanto Mosca ha denunciato un attacco di due elicotteri ucraini al grande deposito di petrolio nella regione di Belgorod, in territorio russo. Lo afferma il governatore dell’Oblast di Belgorod, che confina con la regione ucraina di Kharkiv, citato dalla Tass. Non ci sono vittime, ha detto il governatore Vyacheslav Gladkov. Vi sarebbero almeno due feriti. I serbatoi distrutti sarebbero 8.
C’è una vittima italiana: Edy Ongaro, 46 anni, detto Bozambo, veneto, combatteva con i separatisti, è stato ucciso nel Donbass. Era in Ucraina dal 2015: è stato colpito da una bomba a mano. Zelensky degrada due ‘traditori’ e si dice certo di un imminente pesante attacco nell’est del Paese.

In aggiornamento…

L’articolo Guerra Ucraina – Russia: Zelensky rimuove due generali “traditori”, Mosca denuncia attacco a depositi petrolio proviene da Il Riformista.

Leave a Reply