ATTUALITA'

Guerra Ucraina – Russia, Putin minaccia di ‘tagliare’ il gas all’Europa: bambini uccisi dalle bombe a Sumy

guerra-ucraina-–-russia,-putin-minaccia-di-‘tagliare’-il-gas-all’europa:-bambini-uccisi-dalle-bombe-a-sumy

Al tredicesimo giorno di guerra tra Russia e Ucraina le speranza di una tregua dopo il terzo round di colloqui avvenuto lunedì appaiono improbabili e la popolazione ucraina si prepara ormai al peggio. Ieri il ministro della Difesa di Mosca ha annunciato una tregua dalle 10 (le 8 italiane) di martedì per consentire l’apertura di corridoi umanitari da Kiev, Kharkov, Sumy e Mariupol, un annuncio arrivato dopo il colloqui tra il presidente francese Emmanuel Macron e quello russo Vladimir Putin. Una tregua “solo per scena” secondo il capo del governo di Kiev Volodymyr Zelensky, che non crede al passo in avanti di Mosca. Quanto alle vittime, sarebbero ormai centinaia tra i civili mentre gli sfollati hanno superato gli 1,5 milioni di persone. Sempre lunedì il Cremlino ha diramato una lista di ‘Paesi ostili’ a causa delle sanzioni contro Mosca: nella black list c’è anche l’Italia.

LA DIRETTA 

ORE 7:30 – RUSSIA PRONTA A TAGLIARE IL GAS Si tratta della minaccia più complicata da gestire per l’Europa, un taglio delle forniture di gas, fondamentale per i paesi dell’Ue. A dirlo è stato il vice primo ministro della Russia Aleksandr Novak, che ha avvertito come un taglio potrebbe essere possibile tramite il gasdotto Nord Stream 1. 

In relazione alle accuse infondate ai danni della Russia per la crisi energetica in Europa e all’imposizione di un divieto al Nord Stream 2, abbiamo tutto il diritto di assumere decisioni corrispondenti e imporre un embargo al gas inviato attraverso il gasdotto Nord Stream 1”, ha dichiarato il Novak, precisando che al momento la Russia “non ha assunto tale decisione”.

ORE 7:10 – NO USA ALLA NO-FLY ZONE – Nonostante i ripetuti appelli di Zelensky, ancora una volta dalla Nato è arrivato un rifiuto alla no-fly zone. A ribadirlo è stata l’ambasciatrice Usa alla Nato, Julianne Smith, che ha ribadito come una simile ipotesi sarebbe considerata dalla Russia una dichiarazione di guerra di fatto.

“Non vogliamo che questo conflitto si allarghi oltre l’Ucraina, e dunque al momento il segnale collettivo della Nato è che l’alleanza non è pronta a procedere con una no-fly zone”, ha spiegato l’ambasciatrice.

ORE 6:00 – L’EVACUAZIONE – Kiev, Chernihiv, Sumy, Kharkiv e Mariupol. Sono le cinque città in cui i russi hanno promesso un cessate il fuoco per consentire l’evacuazione dei civili. Una tregua che dovrebbe scattare alle 10 ora locale, ma non c’è grande fiducia sul mantenimento della promessa, visti i precedenti degli ultimi giorni. 

ORE 5:20 – BAMBINI UCCISI DAI RUSSI A SUMY – Nonostante l’annuncio di una tregua, gli attacchi aerei delle forze russe avrebbero provocato ieri sera la morte di diversi bambini nella città di Sumy. 

Ad annunciarlo è stato il capo dell’amministrazione militare regionale, Dmytro Zhyvytsky, in un video postato su Facebook. Un bombardamento in cui sono rimaste uccise oltre dieci persone.

ORE 1:40 – MORTO NIPOTE CAPO DI STATO MAGGIORE RUSSO – Vitaly Gerasimov, nipote del capo di stato maggiore e primo vice comandante della 41esima armata del distretto militare centrale della Russia, sarebbe stato ucciso durante i combattimenti vicino a Kharkiv. Lo rende noto la britannica Bbc che cita l’intelligence ucraina.

ORE 1:30 – INCONTRO TRA MACRON, SCHOLZ E XI JINPING – Nella giornata odierna si terrò un vertice tra il leader cinese, Xi Jinping, il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz.

Pur definendo l’alleanza con Mosca “solida come una roccia” tramite il ministro degli Esteri Wang Yi, il regime di Pechino da giorni ha chiarito di essere disposto ad un ruolo di mediatore tra le parti. 

ORE 00:40 – RUSSIA HA SCHIERATO QUASI TUTTE LE SUE FORZE – Secondo il Pentagono statunitense, la Russia avrebbe ormai inviato in Ucraina quasi tutte le truppe concentrate negli ultimi mesi alla frontiera, segno del massimo sforzo da parte del Cremlino per conquistare il Paese. 

Nonostante ciò le truppe russe “non hanno conseguito alcun reale progresso considerevole negli ultimi giorni» ha affermato John Kirby, portavoce del Ministero della Difesa americano.

L’articolo Guerra Ucraina – Russia, Putin minaccia di ‘tagliare’ il gas all’Europa: bambini uccisi dalle bombe a Sumy proviene da Il Riformista.

Leave a Reply