Business

Emirati Arabi Uniti e Israele avviano colloqui ufficiali per firmare un ampio accordo di partenariato economico

emirati-arabi-uniti-e-israele-avviano-colloqui-ufficiali-per-firmare-un-ampio-accordo-di-partenariato-economico

ABU DHABI, 16 novembre 2021 (WAM) – Abdullah bin Touq Al Marri, ministro dell’Economia, ha affermato che gli Emirati Arabi Uniti, su direttive della sua leadership, stanno continuando a sviluppare il proprio modello economico, per renderlo più sostenibile, flessibile e aperto ai mercati globali, nel quadro di una chiara visione lungimirante, in linea con i principi e gli obiettivi dell'”Anno del 50esimo” .
“Stiamo continuando gli sforzi volti all’attuazione dei progetti del 50esimo lanciati dal governo degli Emirati Arabi Uniti, che includono partnership economiche complete con otto mercati globali in linea con il Centenario degli Emirati Arabi Uniti 2071”, ha aggiunto.
Al Marri ha rilasciato questa dichiarazione annunciando l’inizio dei colloqui ufficiali tra Emirati Arabi Uniti e Israele per raggiungere un accordo su una partnership economica globale nell’ambito dell’Accordo di pace di Abraham, per rafforzare le loro relazioni economiche e di investimento.
L’annuncio è stato dato oggi in videoconferenza da Al Marri e Orna Barbivai, ministro dell’Economia israeliano, alla presenza del dott. Thani bin Ahmed Al Zeyoudi, ministro di Stato per il commercio estero, e di Mohammed Al Khaja, ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Israele.
Dopo la positiva conclusione dei colloqui, il partenariato economico globale tra i due paesi rafforzerà i loro legami economici, promuoverà il commercio, aumenterà nuove opportunità di investimento per le aziende di entrambi i paesi e della regione e stabilirà una nuova fase di cooperazione congiunta.
Al Marri ha affermato che è passato più di un anno dalla firma dell’Accordo di pace degli Accordi di Abramo tra i due paesi, che deriva dal loro reciproco desiderio di raggiungere la pace, la stabilità e la prosperità nella regione.
Durante questo periodo, ha aggiunto, sono stati stabiliti nuovi rapporti diplomatici, che contribuiranno a rafforzare il loro partenariato economico e promuovere il commercio, gli investimenti, il turismo, la cooperazione scientifica e tecnologica sui fronti bilaterali e regionali.
Barbivai ha affermato che l’avvio di colloqui ufficiali aiuterà a promuovere la cooperazione e le discussioni future, per raggiungere un accordo sulla creazione di un partenariato economico globale, rilevando la sua speranza che l’accordo servirà le comunità imprenditoriali di entrambi i paesi e creerà una vasta gamma di opportunità in diversi settori di preoccupazione reciproca.
“Concludendo questo accordo, speriamo di poter beneficiare ulteriormente del grande potenziale delle relazioni bilaterali e dei legami di amicizia tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti”.
Il dott. Thani bin Ahmed Al Zeyoudi, ministro di Stato per il commercio estero, ha dichiarato: “Mentre il mondo si sta riprendendo dalla pandemia di COVID-19, è diventato più importante che mai stabilire partnership per il futuro che contribuiranno a raggiungere una ripresa economica sostenibile. .”
I due paesi hanno firmato oltre 60 accordi di cooperazione strategica, oltre ad avviare colloqui per esplorare opportunità di cooperazione nei settori dell’aviazione, della logistica, delle energie rinnovabili, della desalinizzazione dell’acqua, dell’intelligenza artificiale e di altri settori. Questi accordi includono un accordo da 1 miliardo di dollari creato dalla Mubadala Emirati Company per acquisire una quota del 22 percento nei giacimenti di gas offshore Tamar dalla società israeliana Delek Drilling.
Tradotto da: Mina Samir Fokeh.
http://wam.ae/en/details/1395302993420

Leave a Reply