Turismo

Dove si trovano le cascate del Niagara e cosa poter fare

dove-si-trovano-le-cascate-del-niagara-e-cosa-poter-fare

Se si decide di fare un viaggio alle cascate del Niagara, ecco cosa vedere e cosa fare. Si trovano nello Stato di New York, al confine tra gli Stati Uniti e il Canada, all’interno della regione dei Grandi Laghi.

Cascate del Niagara: dove si trovano e cosa fare

Uno degli spettacoli naturali più famosi al mondo

Le cascate del Niagara sono le più grandi dell’America settentrionale ed hanno un’altezza di 52 metri nel punto più alto, uniche per la loro imponenza e maestosità. La città di New York si trova a 700 km di distanza. Ma è possibile raggiungere le cascate anche dal lato del confine canadese, che a detta di molti, è la sponda che offre visuali più belle.

Regione dei Grandi laghi nello Stato di New York

Cascate del Niagara: dove si trovano e cosa fare

Le Niagara Falls

Se si decide di fare un bel giro introno alle cascate, bisogna sapere che le città che si possono visitare e che si trovano su entrambe le sponde, americana e canadese, si chiamano sempre Niagara Falls e sono città completamente dedite al turismo e piene di attrazioni come casinò, ristoranti, grattacieli con vista, negozi.

A meno di mezz’ora dalle cascate, per esempio, si trova la città di Buffalo con un comodo aeroporto per poter raggiungere le mete in maniera più semplice. Toronto invece è un’ora e mezza di viaggio e, come detto, New York dista 700 chilometri.

Toronto, una delle Niagara Falls

Cascate del Niagara: dove si trovano e cosa fare

I tre tipi di cascate e le escursioni

Dal punto di vista naturalistico, c’è da dire che le cascate del Niagara sono tre.

Abbiamo la Horseshoe Falls (cascata a ferro di cavallo) che come dice il nome indica la forma di queste cascate, semicircolare. Sono molto alte e maestose e si trovano sul versante canadese. Poi c’è la American Falls (cascata americana) che si trova sul lato americano, più bassa delle Horseshoe falls, ma ugualmente spettacolare. Da ultimo troviamo la Bridail Veil Falls (cascata a velo da sposa) la più piccola (larga solo 17 metri), si trova sempre sul versante americano, anche questa molto suggestiva.

La classica cosa da fare è un giro in battello, ovvero sulla Maid of the Mist: la storica imbarcazione che dal 1846 porta i turisti fin sotto le cascate. Si potrà partire dal lato americano per poi attraversare il confine e trovarsi sotto la nebbiolina di schizzi della cascata canadese Horseshoe. A tutti i passeggeri verrà consegnato un impermeabile blu prima di salire a bordo della Maid of the Mist. Il giro in battello dura 20 minuti ed è un servizio attivo solo da primavera ad autunno inoltrato.

Da qualche anno poi, è possibile prendere un battello anche dal lato canadese: si tratta della Hornblower, offre il medesimo servizio del lato americano.

Ci si potrà avvicinare alle cascate anche in ascensore: si potra’ scendere per 53 metri ed arrivare alla grotta Cave of the Winds (grotta dei venti). Anche in questo caso l’esperienza sarà molto emozionante e potrà essere fatta in completa sicurezza.

Escursione alle cascate del Niagara

Leave a Reply