ATTUALITA'

Cosa fare in paradiso? Alla scoperta di Mauritius, dove oltre la spiaggia c’è di più

cosa-fare-in-paradiso?-alla-scoperta-di-mauritius,-dove-oltre-la-spiaggia-c’e-di-piu

Shandrani Resort & Spa è il punto di partenza per gli amanti dello sport e delle escursioni. Da qui si parte alla scoperta dei mille volti dell’isola: dalle cascate alle riserve naturali, dalle montagne alle piantagioni di tè

Shandrani Resort & Spa è il punto di partenza per gli amanti dello sport e delle escursioni. Da qui si parte alla scoperta dei mille volti dell’isola: dalle cascate alle riserve naturali, dalle montagne alle piantagioni di tè

“Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato bene”, diceva Virginia Woolf. E chi non è d’accordo con lei! Sembra una premessa strana accingendoci a raccontarvi di Mauritius, l’isola paradisiaca dell’Oceano Indiano che proprio recentemente si è aggiudicata il terzo posto tra le 10 Best Destination 2022 di Lonely Planet, ma in realtà ha molto senso. Anche perché, da buoni italiani, come potremmo godere appieno di una full immersion nella natura sorprendente e nell’intrigante mix culturale di quella che Mark Twain paragonò al paradiso, con la pancia vuota? Un problema che non si pone allo Shandrani Beachcomber Resort & Spa grazie a “Cucina d’autore… a Mauritius”, una settimana (dal 25 febbraio al 5 marzo 2022, con arrivo in Italia il 6 marzo), nata dalla collaborazione tra la rivista Check-In, Roncalli Viaggi e Beachcomber Resorts & Hotels, che unisce relax, sport, natura, mare, cultura ed enogastronomia. Il tutto grazie alla presenza di un ospite d’eccezione, Luca Marchini, membro di Euro-Toques Italia e cuoco del ristorante L’Erba del Re a Modena (1 stella Michelin), che insieme all’executive chef dello Shandrani Beachcomber, Mooroogun Coopen, (presidente Mauritian Chefs Association, Worldchefs Certified Executive chef e Worldchefs Certified Master chef) daranno vita a un’esperienza culinaria unica nel suo genere, portando gli ospiti a navigare sull’onda del gusto di due cucine, quella italiana e quella mauriziana. Perfetto! E ora che il gusto è appagato possiamo partire alla scoperta di questo multiverso culturale e naturale circoscritto da un magnifico oceano che è l’isola di Mauritius.

Mauritius è un paradiso dai mille volti Cosa fare in paradiso? Alla scoperta di Mauritius, dove oltre la spiaggia c’è di più

Mauritius è un paradiso dai mille volti


Il viaggio del futuro è ora

Non solo spiagge bianche, ma tanti viaggi distinti, in un territorio poco più grande della città metropolitana di Milano e che è, allo stesso tempo, remota, ma anche esclusiva e sicura. In una parola? Il viaggio del prossimo futuro! E il perché è presto detto: Mauritius, da sempre, ha costruito la sua reputazione su una solida base di grandi bellezze naturali, eccellenti infrastrutture turistiche e un impegno per il turismo sostenibile: «Mauritius e Rodrigues sono tra i pochi posti sulla terra dove la tendenza è stata invertita per molte specie e per gli habitat più importanti – ha detto Vikash Tatayah, responsabile della tutela, Mauritian Wildlife Foundation – Molti dei nostri luoghi più belli oggi offrono ecotour ai visitatori». Scopriamo questi paradisi nel paradiso.


Alla scoperta del selvaggio sud

Paradiso i cui colori primari sono il blu del mare e il verde, con tutte le sue vibrazioni, della foresta primaria. Ma prima fermiamoci ad ammirare la vista imponente dalla cima del vulcano spento di Trou aux Cerf e le cascate di Tamarin, per poi lasciarci avvolgere dalla spiritualità del lago di Grand Bassin, luogo sacro per eccellenza della comunità hindu: la leggenda racconta che questo piccolo specchio d’acqua sarebbe nato dalle gocce d’acqua cadute dal capo del dio Shiva, affascinato dalla bellezza di Mauritius, mentre volando trasportava il fiume Gange per impedire un’inondazione.

Cascate di Chamarel Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Cascate di Chamarel


Dall’elemento “acqua” al selvaggio tratto collinare su cui si estende il Parco Nazionale di Black River Gorges, un regno incontaminato per gli amanti del trekking. Passando per tutte le tonalità di arancio e rosso delle suggestive Terre Colorate di Chamarel. Qui da non perdere una tappa all’omonima Rhumerie, che distilla con metodi sostenibili, senza scarti produttivi, per scoprire tutti i segreti della produzione del rum.

Rinasce il Saigon, elegante angolo di Vietnam a Milano


Nelle riserve naturali

Il nostro viaggio continua on the road tra meravigliose riserve naturali. Prima tappa l’Ebony Forest Reserve, che oggi vanta 50 ettari di foresta, nel tempo recuperata inserendo specie di fauna e flora endemiche che qui hanno trovato una sorta di santuario dove potersi riprodurre allo stato originario. Ricordandoci, prima di andare, di piantare una pianta di ebano che porterà il nostro nome. Nell’Heritage Nature Reserve, incredibilmente ricca di biodiversità, invece si possono vivere tutta una serie di esperienze eco-oriented come il tuffo nello specchio d’acqua trasparente vicino alle cascate de L’Example con picnic vicino al fiume.

Heritage Nature Reserve Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Heritage Nature Reserve

Da insider: percorsi sconosciuti e pranzo con i locali

Ma per addentrarci, nel vero senso della parola, nel cuore di Mauritius, dobbiamo andare fuori dai soliti percorsi turistici e scoprirne di nuovi: da Rochester Falls, nell’entroterra a sud all’altezza della spiaggia di Gris Gris, a Crève Coeur a nord vicino a Pamplemousses alle Tamarind Falls (le 7 cascate) a sud ovest, in fuoristrada lungo itinerari avvolti dalla foresta e a piedi per raggiungere luoghi incontaminati. Per poi chiudere l’avventura come ospiti di una famiglia mauriziana in uno dei tipici villaggi limitrofi.

La rotta del tè Cosa fare in paradiso? Alla scoperta di Mauritius, dove oltre la spiaggia c’è di più

La rotta del tè


Da sud a nord: mille cose da fare

In ogni caso, sarà difficile scegliere, perché ogni angolo dell’isola racchiude infinite suggestioni e infinite possibilità, da nord a sud. Come, ad esempio, la Tea Route, la via del tè che passa attraverso Domaine des Aubineaux, dove la dimora coloniale è oggi utilizzata come distilleria di oli essenziali. Da qui si arriva a Bois Cheri, una piantagione di tè nata a fine Ottocento che oggi comprende circa 250 ettari, dove è possibile seguire le vari fasi della lavorazione e a conclusione della visita fare una degustazione delle diverse qualità di tè.

Giardino botanico di Pamplemousses  Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Giardino botanico di Pamplemousses


O la tappa imperdibile del giardino botanico di Pamplemousses, il più antico dell’emisfero boreale. Perfetto equilibrio di rigoglio tropicale e rigore di un’impostazione occidentale con splendidi viali dove le palme sono cresciute così tanto da formare gallerie. Il giardino è una concentrazione di specie endemiche e provenienti dai più diversi angoli del pianeta. Il suo simbolo per eccellenza è la grande vasca delle ninfee giganti e lo splendido angolo con i fiori di loto.


E ancora: Port Louis, simbolo dell’incredibile crocevia culturale, linguistico e commerciale dell’isola dove non perdere, oltre al colorato mercato locale e al waterfront, meta ideale per lo shopping, La Citadelle, unica fortezza sopravvissuta tra le innumerevoli fortificazioni costruite dagli Inglesi nel XIX secolo. Dalla città alla montagna con scalata a Le Morne Brabant (Sud Ovest), sito Patrimonio dell’Unesco, dalla cui cima si gode di un panorama mozzafiato.

Mercato di Port Louis Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Mercato di Port Louis


A caccia di emozioni forti

Scalate, escursioni, gite in fuoristrada, trekking, è proprio il caso di dire che “oltre la spiaggia c’è di più!”. Che dire ad esempio, dell’emozione di nuotare con i delfini grazie a un giro speed boat da Riviere Noire alla Penisola di Le Morne?

Escursioni in catamarano Cosa fare in paradiso? Alla scoperta di Mauritius, dove oltre la spiaggia c’è di più

Escursioni in catamarano


Shandrani Resort & Spa, quintessenza dello charme

Ora siete soddisfatti? Allora rientriamo, anche se le emozioni non finiranno di certo. Osservando la manciata di isolette, i cui nomi sembrano usciti da un poema (Ile aux Aigrettes, Ile de la Passe, Ile aux Flamand) sulla costa sud orientale di Mauritius, torniamo allo Shandrani Beachcomber Resort & Spa. Vi si giunge attraverso i campi infiniti di canna da zucchero, attraversando il suo parco centenario con il suo splendido viale di palme secolari.

La piscina dello Shandrani Resort & Spa Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

La piscina dello Shandrani Resort & Spa

1/4

Uno scorcio suggestivo dello Shandrani Resort & Spa Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Uno scorcio suggestivo dello Shandrani Resort & Spa

2/4

Ristorante Ponte Vecchio Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Ristorante Ponte Vecchio

3/4

Ristorante Le Sirius Cosa fare in paradiso? Le possibilità di Mauritius dove oltre la spiaggia c’è di più

Ristorante Le Sirius

4/4

Previous Next

Il resort, che regna maestosamente tra il verde e il mare di una penisola di 50 ettari, ricca di spiagge, di cui una che sfiora il chilometro di lunghezza, è la quintessenza dello charme. La tentazione di fermarsi qui è e crogiolarsi nel dolce far nulla è tanta, ma poi, al risveglio, ci tornano in mente le mille cose che ci aspettano là fuori dalla nostra camera oltre la maestosa piscina e, gustando una sontuosa colazione, distratti solo dalla brezza del mare e dal profumo unico degli alberi di frangipane, ci accorgiamo che stiamo già pronti per il prossimo angolo di paradiso che Mauritius sta per donarci.

Shandrani Beachcomber

Blue Bay, Le Chaland 51510, Mauritius

Tel (+230) 603 4100

www.beachcomber-hotels.com

Prenotazioni entro e non oltre il 23 dicembre c/o Roncalli Viaggi

Tel 035 225501
info@roncalliviaggi.it

Quota per persona (adulto) “all inclusive” in camera doppia: 2.290 euro

Assicurazione annullamento, incluso Covid: 90 euro per persona

Programma dettagliato al link: https://iat.pub/2YbuO8J

Per informazioni: www.roncalliviaggi.it

Leave a Reply