Senza categoria

Coledoco o dotto biliare comune:

coledoco-o-dotto-biliare-comune:

Il dotto biliare comune (Coledoco) è formato dalla giunzione dei dotti cistico ed epatico; è lungo circa 7,5 cm e del diametro di una piuma d’oca.

Il Coledoco discende lungo il bordo destro dell’omento minore dietro la porzione superiore del duodeno, davanti alla vena porta, e a destra dell’arteria epatica; quindi scorre in un solco vicino al bordo destro della superficie posteriore della testa del pancreas; qui è situato di fronte alla vena cava inferiore, ed è occasionalmente completamente immerso nella sostanza pancreatica.

Alla sua terminazione giace per un breve tratto lungo il lato destro della parte terminale del dotto pancreatico e passa con esso obliquamente tra la mucosa e la muscolatura. I due condotti si uniscono e si aprono da un orifizio comune sulla sommità della papilla duodenale, situata sul lato mediale della porzione discendente del duodeno, un po ‘al di sotto del suo centro e da circa 7 a 10 cm. dal piloro.

Il corto tubo formato dall’unione dei due condotti viene dilatato nell’ampolla di Vater.

Il sistema epato-pancreatico in sintesi.
Il “sistema” epato-pancreatico in sintesi.

Struttura.

Gli strati dei grandi dotti biliari sono esterni o fibrosi e interni o mucosi. Il mantello fibroso è composto da forte tessuto fibroareolare, con una certa quantità di tessuto muscolare, disposto, per la maggior parte, in modo circolare attorno al condotto.

La mucosa è continua con la membrana di rivestimento dei dotti epatici e della cistifellea, e anche con quella del duodeno; e, come la membrana mucosa di queste strutture, il suo epitelio è della varietà colonnare.

È provvisto di numerose ghiandole mucose, lobulate e aperte da minuscoli orifizi sparsi irregolarmente nei condotti più grandi.

Leggi anche:

Corpo Umano: viaggio all’interno di una macchina perfetta.

L’articolo Coledoco o dotto biliare comune: proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Leave a Reply