ATTUALITA'

Chi è Rafaela Pimenta, l’avvocatessa erede dell’impero di calciatori di Mino Raiola

chi-e-rafaela-pimenta,-l’avvocatessa-erede-dell’impero-di-calciatori-di-mino-raiola

È un impero, quello fondato da Carmine Raiola detto Mino. Il super procuratore dei calciatori, tra i più influenti al mondo, sicuramente il re tra gli italiani. È morto sabato scorso a 54 anni dopo giorni di notizie sullo stato critico delle sue condizioni di salute. L’impero annovera tra gli assistiti: il nuovo gioiello del calcio mondiale Haaland, l’icona Ibrahimovic, e i vari Pogba, Balotelli, De Ligt, De Vrij, Donnarumma, Romagnoli, Verratti, Lozano, Mkhitaryan, Kean e Dumfries e via dicendo.

La società One ha sede a Montecarlo. “Mino è stato parte delle vite di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile della storia del calcio moderno. Ci mancherà per sempre e il suo progetto di rendere il mondo del calcio un posto migliore per i calciatori sarà portato avanti con la stessa passione”, si leggeva nel comunicato ufficiale che dava notizia del decesso. A portare avanti quell’impero sarà sicuramente il cugino di Mino Vincenzo, chiamato Enzo, ma la persona dell’entourage di Raiola che passerà alla guida di One sarà molto più probabilmente Rafaela Pimenta.

 

È lei la donna che viene data dai media come la vera erede al timone della società del procuratore originario di Nocera Inferiore. Pimenta, brasiliana, vice presidente esecutivo del Football Forum, laureata in giurisprudenza, parla sei lingue, appassionata di calcio. Mino e Rafaela si erano conosciuti, riscostruisce La Gazzetta dello Sport, in Brasile nei primi anni 2000. Lei lavorava nella squadra dell’antitrust del presidente Fernando Henrique Cardoso. Aveva aiutato i due famosi calciatori Rivaldo e Cesar Sampaio a fondare il club Guaratinguetà, sciolto nel 2017. Proprio dal lancio di quel progetto i due cominciarono a frequentarsi. Pimenta entrò allora nella One, si trasferì a Montecarlo e divenne braccio destro del procuratore.

Sono passati 18 anni da allora. Solo con lei Raiola aveva condiviso le quote della One. È stata rappresentante come investitore dell’Associação Maga Esporte Clube, squadra di Pomerode, in Brasile, sfruttata come società satellite per registrare giocatori alla cui guida nelle vesti di presidente c’era la sorella di Pimenta, Sonia. Pare che l’avvocatessa brasiliana abbia un rapporto, anche di amicizia, molto stretto con il centrocampista francese Paul Pogba.

Proprio Pogba potrebbe essere uno dei prossimi trasferimenti pronti a infiammare il mercato visto che il campione del mondo ha chiesto di lasciare il Manchester United. Il dossier più importante resta però quello di Herling Haaland, l’attaccante norvegese del Borussia Dortmund. Un affare che potrebbe valere fino a 150 milioni di euro. I figli di Mino Raiola, Mario e Gabriele, sono entrambi ventenni. Vivono a Montecarlo con la madre e studiano. Non si sa se seguiranno le orme del padre. Altro collaboratore molto stretto della One è l’avvocato Vittorio Rigo, come scrive Il Corriere della Sera.

L’articolo Chi è Rafaela Pimenta, l’avvocatessa erede dell’impero di calciatori di Mino Raiola proviene da Il Riformista.

Leave a Reply