ATTUALITA'

Boldrini in piazza per difendere l'aborto, le studentesse la attaccano

boldrini-in-piazza-per-difendere-l'aborto,-le-studentesse-la-attaccano

Non è stata accolta a braccia aperte la Dem Laura Boldrini scesa in piazza per difendere il diritto di abortire.  A contestarla non un gruppo di conservatori ma giovani studentesse. 

La ex presidente della Camera, la Dem Laura Boldrini,  è scesa in piazza a Roma per difendere il diritto di abortire.  Diritto che – si badi bene – nessuno vuole mettere in discussione.  L’accoglienza della piazza, tuttavia,  non è stata quella che Boldrini aveva immaginato.

boldrini leggilo.org 29.9.22 scaled e1664465726687
ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

In occasione della giornata internazionale dell’aborto sicuro – lunedì 28 settembre – a Roma è stata organizzata una grande manifestazione dall’associazione  Non una di meno. Hanno preso parte anche molte studentesse dei licei che, notando la presenza di Laura Boldrini fra la folla, hanno deciso di fermarla per confrontarsi con lei e contestare il lavoro fatto dal Partito Democratico negli ultimi anni. A detta delle studentesse  il PD avrebbe fatto più parole che fatti. Una studentessa, rivolgendosi alla Dem, le ha detto: “Lei non rappresenta la lotta per i diritti che stiamo portando avanti, lei non è un’alternativa – ha detto una studente di Osa, Opposizione Studentesca di Alternativa. Io voglio che lei se ne vada“. La risposta dell’ex presidente della Camera ha lasciato spiazzati. Seccata Boldrini ha ribattuto alle liceali: “Fatevi rappresentare da Fratelli d’Italia”. Una risposta tutt’altro che matura. Soprattutto considerando che Boldrini è stata la terza carica dello Stato.

Le studentesse -intervistate da Fanpage – hanno spiegato che la presenza di Laura Boldrini in manifestazione per loro era  inaccettabile in quanto rappresenta il Partito Democratico, un partito che – a detta loro – ha sempre alimentato le disuguaglianze e le differenze, privatizzando e tagliando la sanità rendendo la pillola un contraccettivo a pagamento di fatto rendendo l’uguaglianza di genere, diritti come quello dell’aborto, diritti d’èlite per tutte quelle donne privilegiate che se lo possono permettere. Ma la vicenda non si è conclusa qui. Prima di allontanarsi dalle ragazze applaudendo, Boldrini ha definito quello delle studenti uno show. Le ragazze, decisamente amareggiate dal vedere un adulto comportarsi così, hanno commentato: “Ci ha parlato di democrazia, ma quando ci sono studentesse che le pongono davanti fatti reali, come le disuguaglianze, la mancanza di diritti e tutele che subiamo ogni giorno lei se ne va: alla fine ha fatto lei lo show, applaudendoci. La sua presenza è stata solamente una sfilata fingendo, strumentalizzando questa battaglia“. La paura di molte giovani è che il nuovo Governo di Centrodestra voglia rendere impossibile abortire.  In realtà Giorgia Meloni non ha mai parlato di questo.  Piuttosto sono stati alcuni personaggi dello spettacolo come Chiara Ferragni e Sabrina Ferilli a paventare questa ipotesi, che con Fratelli d’Italia al Governo sarebbe diventato impossibile interrompere una gravidanza.

Leave a Reply